E’uscito il nuovo bando internazionalizzazione della Regione Toscana
E’possibile presentare domanda online a partire dal 23.04.2018, fino a esaurimento risorse!

www.sviluppo.toscana.it/internazionalizzazione_2018/a>

Per informazioni contattaci al 0552645935 o invia una email a info@businesshappen.it

Bando internazionalizzazione Regione Toscana 2018

 

 

 

Nuovi contributi ministeriali per l’internazionalizzazione a favore dei Consorzi

Contributi a fondo perduto a favore dei Consorzi per l’internazionalizzazione e lo svolgimento di attività promozionali per l’anno 2017

I contributi sono finalizzati a sostenere lo svolgimento di specifiche attività promozionali realizzate dai Consorzi per l’internazionalizzazione, per sostenere le PMI nei mercati esteri, favorire la diffusione internazionale dei loro prodotti e servizi, nonché incrementare la conoscenza delle autentiche produzioni italiane presso i consumatori internazionali per contrastare il fenomeno dell’italian sounding e della contraffazione dei prodotti agroalimentari.

Le iniziative progettuali devono essere realizzate nel periodo 1 gennaio/31 dicembre 2017

Scadenza: 28 febbraio 2017

Per informazioni contattaci al +39 055 2645935, o invia una email a info@businesshappen.it

Bando internazionalizzazione 2016 regione Toscana

Contributi a fondo perduto per progetti di internazionalizzazione realizzati da aziende toscane operanti nell’industria, nei servizi e nel turismo

La Regione Toscana ha pubblicato le linee guida di un nuovo bando regionale finalizzato a supportare investimenti in progetti di internazionalizzazione di micro, piccole e medie aziende aventi sede legale o operativa sul territorio regionale.

La Regione ha stanziato oltre 15 milioni di euro che verranno ripartiti su tre bandi, da pubblicare con cadenza annuale nel periodo 2016-2018.

Il bando 2016, di prossima pubblicazione, prevederà due linee di azione:

– internazionalizzazione del sistema produttivo regionale: aiuti export MPMI manifatturiero”: destinato ad imprese operanti nell’industria e nei servizi;
– internazionalizzazione e promozione sui mercati esteri del sistema dell’offerta turistica delle MPMI”: destinato a aziende operanti nel turismo.
Il bando finanzierà le seguenti tipologie di investimenti:

partecipazione a fiere e saloni di rilevanza internazionale;
promozione mediante utilizzo di uffici o sale espositive all’estero;
servizi promozionali;
consulenze per il supporto specialistico all’internazionalizzazione;
consulenze per il supporto all’innovazione commerciale per la fattibilità di presidio su nuovi mercati.

I progetti, che potranno avere una dimensione massima di 150.000 euro, saranno finanziati, a seconda della dimensione aziendale e delle linee attivate, con una percentuale di contributo a fondo perduto compresa fra il 30 e il 50% dell’investimento complessivo sostenuto.

Saranno premianti investimenti rivolti ai seguenti paesi: Brasile, Stati ex URSS, India, Cina, U.S.A., Giappone, Vietnam, Emirati Arabi, Qatar, Messico, Turchia, Corea del Sud.

Ulteriori elementi premianti saranno:

la presentazione di progetti che coinvolgano aggregazioni di almeno 3 imprese (elemento che innalza la dimensione massima del progetto fino a 450.000 euro);
il possesso di certificazioni;
aziende il cui capitale sia detenuto nella quota maggioritaria da giovani o da donne;
aziende che dichiarano di effettuare incrementi occupazionali a seguito della realizzazione del progetto.
I progetti dovranno essere presentati entro Aprile 2016.

per informazioni contattaci al 0552645935 o invia una email a info@businesshappen.it

Nuovo bando UE dedicato alla promozione dei prodotti agricoli sul mercato interno ed extra UE

La Commissione Europea ha messo a disposizione oltre 100 milioni di euro per cofinanziare progetti pluriennali rivolti ad azioni di informazione e promozione dei prodotti agricoli.

Gli obiettivi delle azioni sono i seguenti:
a) migliorare il grado di conoscenza dei meriti dei prodotti agricoli dell’Unione e degli elevati standard applicabili ai metodi di produzione nell’Unione;
b) aumentare la competitività e il consumo dei prodotti agricoli e di determinati prodotti alimentari dell’Unione e ottimizzarne l’immagine tanto all’interno quanto all’esterno dell’Unione;
c) rafforzare la consapevolezza e il riconoscimento dei regimi di qualità dell’Unione;
d) aumentare la quota di mercato dei prodotti agricoli e di determinati prodotti alimentari dell’Unione, prestando particolare attenzione ai mercati di paesi terzi che presentano il maggior potenziale di crescita;
e) ripristinare condizioni normali di mercato in caso di turbative gravi del mercato, perdita di fiducia dei consumatori o altri problemi specifici.

Tra le tipologie di attività ammissibili azioni di pubbliche relazioni, sito web e media, pubblicità su stampa, TV e radio ma anche partecipazione ad eventi quali fiere e workshop e promozione presso i punti vendita.

I richiedenti devono essere organizzazioni professionali e/o interprofessionali di uno stato membro o dell’UE rappresentative dei rispettivi settori, organizzazioni di produttori o associazioni di organizzazioni di produttori e organismi del settore agroalimentare.

L’importo richiesto non può superare il 70% dei costi ammissibili del programma
Il termine ultimo per la presentazione delle proposte è il 28 aprile 2016

2016 nuovi fondi per le PMI toscane

Dal mese di Aprile 2016 la Regione aprirà il bando per l’assegnazione di 15milioni di euro (da erogare in tre anni) per l’internazionalizzazione di PMI sul territorio toscano. “Un aiuto per internazionalizzarsi e globalizzarsi – sottolinea il Presidente della Toscana Enrico Rossi – che ormai è un passo essenziale per fare economia. “Un’opportunità – aggiunge – rivolta non più solo alle imprese del settore manifatturiero, una novità, ma anche a quelle turistiche. La giunta regionale ha approvato i fondi a sostegno delle aziende del settore turistico allo scopo di sviluppare reti commerciali estere e in particolar modo l’attività di incoming.
Per le micro imprese contributo da un minimo di 10 mila a 150 mila;
Per le piccole da 12.500 a 150mila;
Per le media dei 20mila ai 150mila;
Per i consorzi, società conzorzili da 35mila a 400mila;

Nuovo finanziamento della camera di Commercio di Firenze per eventi e fiere 2016

La Camera di Commercio di Firenze ha destinato 150.000,00 per favorire l’apertura di nuovi mercati nazionali e internazionali attraverso la partecipazione a fiere e mostre di settore da parte delle PMI della provincia di Firenze.
Sono ammissibili le spese sostenute per la locazione degli spazi espositivi con l’allestimento base previsto dal soggetto organizzatore delle mostre e delle fiere inserite nel calendario fieristico internazionale, che si tengano a partire dal 2 gennaio 2016. Nel calendario fieristico sono incluse esclusivamente mostre e fiere che si svolgono in Italia.
Non sono ammissibili le fatture emesse da enti o società diversi dal soggetto organizzatore della mostra/fiera oggetto della richiesta di contributo.
Il contributo ammonterà al 50% delle spese, al netto di Iva e di eventuali contributi di terzi, fino ad un massimale di 1.000,00 e un minimo di spese ammissibili di 500,00 per ciascuna impresa partecipante.
Le domande possono essere presentate dal 2 marzo al 31 dicembre 2016, salvo esaurimento delle risorse stanziate, solo a conclusione della manifestazione per la quale viene richiesto il contributo.

Voucher per Temporary Export Manager

Il MISE a partire dal 1°settembre p.v. mette a disposizione delle pmi un “Voucher per l’internazionalizzazione”.

L’intervento consiste in un contributo a fondo perduto sotto forma di VOUCHER , ovvero un sostegno economico a copertura di servizi erogati per almeno 6 mesi a tutte quelle PMI che intendono guardare ai mercati oltreconfine attraverso una figura specializzata (il cd. Temporary Export Manager o TEM) capace di studiare, progettare e gestire i processi e i programmi sui mercati esteri.

Per avere accesso al voucher l’impresa deve intervenire con un cofinanziamento che, per il primo bando è di almeno 3mila euro (il costo complessivo sostenuto dall’impresa per il servizio deve essere, pertanto di almeno 13mila euro).
L’azienda deve rivolgersi ad una Società fornitrice dei servizi scegliendola tra quelle inserite nell’ apposito elenco presso il Ministero, che sarà pubblicato entro il giorno 1 settembre 2015.

MBH si è candidata per l’inserimento nell’elenco delle società fornitrici.

I beneficiari sono micro, piccole e medie imprese (PMI) costituite in forma di società di capitali, anche in forma cooperativa, e le Reti di imprese tra PMI, che abbiano conseguito un fatturato minimo di 500mila euro in almeno uno degli esercizi dell’ultimo triennio.

Per richiedere il voucher c’è una procedura telematica, che sarà attiva dal 1°settembre p.v.
Può trovare maggiori dettagli al link Voucher Temporary Export Manager

Vuoi richiedere il voucher? Contattaci al +39 055 2645935, oppure invia una email a info@businesshappen.it